2021-08-Studio-Dentistico-Andrea-Poggi-Malocclusione-Dentale

Malocclusione dentale: che cos’è, cause e soluzioni

Sono molti coloro che soffrono di malocclusione dentale: nella maggior parte dei casi derivata da fattori ereditari, questa patologia consiste in un disallineamento dei denti delle arcate superiori e inferiori.

Si tratta di un disturbo molto comune che non sempre viene considerato grave da coloro che ne soffrono. Esistono infatti diverse tipologie di malocclusione, che possono manifestarsi come un semplice problema estetico fino a diventare causa primaria di diversi disturbi. Vediamole di seguito:

  • Prima classe, di lieve entità, quando gli incisivi superiori sovrastano l’arcata inferiore di poco;
  • Seconda classe, quando l’arcata superiore supera di molto quella inferiore. In questa condizione solitamente siamo di fronte a un mal posizionamento degli elementi dentali o a un sovraffollamento che rende il morso irregolare;
  • Terza classe, altrimenti detto morso inverso, si presenta con l’arcata mandibolare anteriore in posizione più avanzata rispetto a quella inferiore ed è causa di diversi disturbi.

Cause della malocclusione dentale


Tra le cause di una malocclusione dentale troviamo le seguenti:

  • Genetica o su base ereditaria, tramandata dai nostri parenti;
  • Interventi chirurgici mal eseguiti che causano difficoltà nei processi di masticazione;
  • Abitudini scorrette come un posizionamento della lingua anomalo o la suzione del pollice;
  • Bruxismo, o digrignamento che porta a sfregare le due arcate dentali.

Quali sono i sintomi

Un anomalo posizionamento delle arcate dentali può portare ad accusare i sintomi più svariati:

  • Asimmetria della mascella;
  • Difficoltà masticatorie e respiratorie;
  • Propensione per la respirazione orale;
  • Mal di schiena;
  • Rischio maggiore di formazione di carie, tartaro e parodontite.

Come si corregge

A seconda della gravità della malocclusione il dentista potrà intervenire in diverse modalità. Dopo aver effettuato una diagnosi mediante Rx, il Dott. Poggi sarà in grado di consigliare la soluzione più consona alla condizione ortodontica.
Le terapie per correggere una malocclusione di terza classe sono:

  • Apparecchi fissi o mobili per trattare il sovraffollamento dei denti e riportare gli elementi dentali nella loro posizione originaria;
  • Bite masticatori nel caso in cui si presenti un digrignamento cronico dei denti;
  • Estrazione dentaria, nel caso in cui sia necessario estrarre uno o più elementi dentali.

Ti sei reso conto di poter avere una malocclusione dentale? Rivolgiti allo Studio Odontoiatrico di Andrea Poggi e prenota una visita di controllo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.