2021-07-Studio-Dentistico-Andrea-Poggi-Sedazione-Cosciente

Sedazione cosciente: il dentista non fa più paura

Sottoporsi a trattamenti odontoiatrici senza ansia, stress e paura del dentista?
Dal Dottor Poggi, grazie alla sedazione cosciente, oggi si può!

La sedazione cosciente è una tecnica di anestesia che ha lo scopo di favorire il rilassamento del paziente, con amnesia e controllo del dolore.

Nello specifico, il paziente non avverte alcun dolore e soprattutto la sedazione non implica la perdita dei riflessi protetti, ossia la capacità di mantenere la respirazione autonoma e di rispondere in modo adeguato agli stimoli fisici e comandi verbali.

Scopriamo maggiori informazioni nell’approfondimento di oggi.

Informazioni utili sulla sedazione cosciente

Gli interventi dentali vengono svolti in una zona sensibile del corpo. Il dolore è da sempre un grande nemico dei pazienti e il Dottor Poggi ha l’obiettivo di farli sentire a proprio agio.

Attualmente esistono svariati metodi di somministrazione dei farmaci sedanti:

  • Gas da inalare
  • Pastiglia da assumere oralmente
  • Iniezione intramuscolare
  • Iniezione endovena

Ognuno di questi metodi viene scelto in base alla persona e al risultato che si vuole raggiungere:

  • Sedazione leggera: per un paziente molto rilassato ma perfettamente vigile;
  • Sedazione moderata: in cui il paziente rimane cosciente durante l’intervento ma probabilmente in seguito non avrà ricordi sullo svolgimento della procedura. C’è uno stato di ottundimento generale e, se richiesto di parlare, le parole potrebbero venire biascicate.

Il Dottor Poggi si confronterà direttamente con il paziente, alla ricerca della soluzione ottimale, e una volta somministrati i farmaci aspetterà che facciano effetto per dare inizio all’intervento.

Da chi può essere effettuata

La sedazione cosciente può essere praticata da tutti. Nello specifico, si rivela molto utile con i pazienti odontofobici o ansiosi, pazienti cardiopatici, ipertesi, o ancora epilettici. Questo perché è in grado di ridurre la portata negativa di stress e forti emozioni.

Grazie alla sedazione cosciente è possibile portare il paziente in una situazione di maggiore tranquillità riducendone aggressività e disordini motori.

Viene sconsigliata unicamente a pazienti in stato di gravidanza, sia nei primi tre mesi che nel terzo trimestre, in quanto c’è la possibilità che la sedazione favorisca il parto anticipato e anche in caso di difficoltà respiratorie, forti raffreddori, bronchiti croniche, sarebbe meglio evitare in quanto potrebbe essere difficile praticare la sedazione.

Effetti collaterali

La sedazione cosciente è considerata molto sicura dalla comunità medica, ma comportando comunque una somministrazione di farmaci non è esente dal poter comportare alcuni effetti indesiderati che possono durare fino a qualche ora dopo la fine dell’effetto principale.

I più comuni sono: mal di testa, pressione bassa, sonnolenza, amnesia, rallentamento dei riflessi, nausea.

Hai bisogno di altre informazioni o vorresti dei chiarimenti relativi alla sedazione cosciente?
Non esitare, contattaci e saremo lieti di rispondere ai tuoi quesiti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.